Post

La Presenza di D**...

Immagine
... è il tempo delle nostre attese.

Oggi il tuo Vangelo è semplice, Gesù. Quasi elementare. Ascoltiamoti. Mc 1,12-15 “Lo Spirito sospinse Gesù nel deserto e nel deserto rimase quaranta giorni, tentato da Satana. Stava con le bestie selvatiche e gli angeli lo servivano.
Dopo che Giovanni fu arrestato, Gesù andò nella Galilea, proclamando il vangelo di Dio, e diceva: «Il tempo è compiuto e il regno di Dio è vicino; convertitevi e credete nel Vangelo».”.
Gesù, Sposo, la tua azione specifica nel mondo, la tua missione di “Messia” di Israele e di Figlio di Dio, la tua azione di Salvatore del mondo, e tu, Amore mio, inizi con questi famosi quaranta giorni, che ripercorrono i quarant’anni di Israele nel deserto, e segnano la tua vicenda di "Maestro di Nazareth", di Nazareno, legandola indissolubilmentee alla scelta e alla decisione  tue circa la presenza, attiva e reale, di D** nella tua vita.
Questa è la prima domenica di Quaresima, Gesù, e in te la tradizione della Chiesa di Roma ci a…

Il silenzio e la ritrosia, mio D**...

Immagine
... sono l’aspetto centrale del tuo amore. Immensità amante, Ti doni completamente solo a chi Ti accetta per tutto quello che sei: amare attivo e donato.
Ma Tu non conosci il rifiuto e anche se non Ti rispondiamo e Ti rifiutiamo, Tu continui a bussare alla nostra porta, finché non Ti apriamo e allora sei così contento che ci doni tutto di Te. E solo perché abbiamo fatto spazio alla Tua generosità, al Tuo farti dono d’amore, alla Tua capacità di amare e di giocare con noi, e così ci lasci liberi anche di equivocare su di Te e sul Tuo amore. Questo è, poi, quello che capita al Tuo e nostro Gesù e alla sua libertà, in questo episodio bellissimo. Ascoltiamo la bellezza di Tuo Figlio, Gesù di Nazareth. Mc 1,40-45 “Venne da Gesù un lebbroso, che lo supplicava in ginocchio e gli diceva: «Se vuoi, puoi purificarmi!». Ne ebbe compassione, tese la mano, lo toccò e gli disse: «Lo voglio, sii purificato!». E subito la lebbra scomparve da lui ed egli fu purificato.
E, ammonendolo severamente, lo cacc…

D** è il tuo cibo e la tua forza, Gesù...

Immagine
... e quindi lo è anche per noi. Tutti ti cerchiamo, Gesù, ma spesso tu non ci sei e dobbiamo andare dietro alla tue tracce. Infatti non sei quasi mai dove ti abbiamo trovato casa, dove vorremo che tu abitassi. Abbastanza facilmente non sei dove abbiamo costruito templi e adorazioni per te, e per noi.
Spesso sei in giro, sei altrove. Perché tu vuoi diffondere la Parola di D** là dove non c’è, dove è assente e dove, quindi, c’è più bisogno di sentirla, e di ascoltarla. Ma questo “andare in giro”, questo «predicare anche là» è solo frutto della preghiera, dell’ascolto della presenza di D** in noi, e nelle nostre vite. Solo dalla preghiera, isolata e solitaria, pure nascosta, eppure profondamente comunitaria e pubblica, solo da questa preghiera che modifica la nostra vita nasce la capacità di andare oltre, di andare nei «villaggi vicini» a raccontare e far crescere il regno di D** tra di noi. Per questo bisogna ascoltarti. Mc 1,29-39 “Gesù, uscito dalla sinagoga, subito andò nella casa di Si…

Gesù, tu sei tutta...

Immagine
... l'umanità di D**.



Che cosa dici nel vangelo di questa settimana, di che cosa ci parli, nella reticente versione di Marco, e nel culto che lui ha per il tuo "segreto messianico"?
Ascoltiamoti, per avere da te parole d'amore.
Mc 1,21-28
“Gesù, entrato di sabato nella sinagoga, [a Cafàrnao,] insegnava. Ed erano stupiti del suo insegnamento: egli infatti insegnava loro come uno che ha autorità, e non come gli scribi.
Ed ecco, nella loro sinagoga vi era un uomo posseduto da uno spirito impuro e cominciò a gridare, dicendo: «Che vuoi da noi, Gesù Nazareno? Sei venuto a rovinarci? Io so chi tu sei: il santo di Dio!». E Gesù gli ordinò severamente: «Taci! Esci da lui!». E lo spirito impuro, straziandolo e gridando forte, uscì da lui.
Tutti furono presi da timore, tanto che si chiedevano a vicenda: «Che è mai questo? Un insegnamento nuovo, dato con autorità. Comanda persino agli spiriti impuri e gli obbediscono!».
La sua fama si diffuse subito dovunque, in tutta la regi…

Che ne è della nostra storia, in te...

Immagine
... mio Signore e mio D**?
Gesù, in Marco inizi la tua strada dopo che Giovanni è costretto a interrompere la sua opera e il suo annuncio, perché il potere politico lo arresta e lo toglie di torno.
Ti muovi da qui e il tuo annuncio segue immediatamente quello di Giovanni.
Alla richiesta di conversione e pentimento di Giovanni, infatti, segue subito il tuo monito: «Il tempo è compiuto e il regno di Dio è vicino; convertitevi e credete nel Vangelo».
Ma che cosa significa questa frase, qui e ora per noi, per le nostre vite?
Ascoltiamo.
Mc 1,14-20
"Dopo che Giovanni fu arrestato, Gesù andò nella Galilea, proclamando il vangelo di Dio, e diceva: «Il tempo è compiuto e il regno di Dio è vicino; convertitevi e credete nel Vangelo».
Passando lungo il mare di Galilea, vide Simone e Andrea, fratello di Simone, mentre gettavano le reti in mare; erano infatti pescatori. Gesù disse loro: «Venite dietro a me, vi farò diventare pescatori di uomini». E subito lasciarono le reti e lo seguirono.
Andando u…

La Casa di Dio...

Immagine
... è il mio corpo, la mia carne, questa vita che Tu mi doni e rinnovi, ogni giorno. Signore Gesù.



Dove dimori?
Non è una domanda strana?
Quei due si mettono a seguirti, Gesù, perché il loro cuore è stato toccato da quella frase di Giovanni Battista: «Ecco l’agnello di Dio!»... l'Agnello di Dio? e cercare di sentire qualcuno di tutti i significati che questa frase poteva avere per un ebreo piccolo piccolo ai margini di Israele, piccola piccola, ai margini dell'Impero Romano. 
Quei due discepoli devono aver rabbrividito... e poi - diciamolo, Gesù - tu dovevi essere pure bello e affascinante. 
Quindi ti seguono.


Chissà cosa pensano di scoprire, se il segreto di quella frase e qualche significato di quella definizione di Giovanni Battista.
Ti vengono dietro solo che tu sei imprevedibile.
Ti fermi, li guardi, chissà se sorridi accogliente o resti serio, ma, comunque, chiedi con ruvidità: «Che cercate?».
Li prendi alla sprovvista, lo sento, e la risposta è un'altra domanda: «Rabbì, dove…

La Manifestazione di D**

Immagine
... è Gesù di Nazareth, il più amato.

Anche oggi, Gesù mio, sono due Vangeli. Anche perché entrambi raccontano come tu, amore, sei La Manifestazione di D** tra di noi e come tu non solo sei il Messia atteso da Israele, ma sei la salvezza di chiunque ti cerca e ti aspetta con ansia e gioia, con desiderio di cercarti e di trovarti.
Tu, l'amore.

Mt 2,1-12
"Nato Gesù a Betlemme di Giudea, al tempo del re Erode, ecco, alcuni Magi vennero da oriente a Gerusalemme e dicevano: «Dov’è colui che è nato, il re dei Giudei? Abbiamo visto spuntare la sua stella e siamo venuti ad adorarlo». All’udire questo, il re Erode restò turbato e con lui tutta Gerusalemme. Riuniti tutti i capi dei sacerdoti e gli scribi del popolo, si informava da loro sul luogo in cui doveva nascere il Cristo. Gli risposero: «A Betlemme di Giudea, perché così è scritto per mezzo del profeta: “E tu, Betlemme, terra di Giuda, non sei davvero l’ultima delle città principali di Giuda: da te infatti uscirà un capo …