Post

Il nostro abito nunziale...

Immagine
... sei tu, Gesù.


Questa è la parabola contro l'indifferenza.
Ovvero è la parabola dove tu ci parli del contrario dell'amore. Già, Gesù mio, che cosa è contrario all'amore? l'odio? forse no, nella tua parabola non è l'odio il contrario dell'amore.
Nella tua narrazione è molto più vero che il contrario dell'amore sono l'indifferenza e il disprezzo, i quali soltanto portano a dare la morte e a fare ogni altra rapina della vita, costruite ed eseguite - appunto - con indifferenza e quindi con stupidità. Solo partendo da questa stupida indifferenza all'amore si arriva all'odio, che è cieco e totalmente idiota.
Ascoltiamo la tua Parola d'amore, con amore, con tutto l'amore che possiamo e siamo.
Mt 22,1-14
«Il regno dei cieli è simile a un re, che fece una festa di nozze per suo figlio. Egli mandò i suoi servi a chiamare gli invitati alle nozze, ma questi non volevano venire.
Mandò di nuovo altri servi con quest’ordine: Dite agli invitati: “Ecco, ho …

L'amore è il regno dei cieli...

Immagine
... che non è di qualcuno "per diritto", ma solo di chi paga l'affitto, e lo paga pure molto volentieri.  Gesù, a volte sei molto duro. Come in questa parabola.
So che molti allontanano questa tua durezza dicendo che qui ce l'hai con i capi dei sacerdoti e con gli Anziani del popolo di Israele dei tuoi tempi. Noi siamo diversi. Non siamo come loro, non siamo sordi e ciechi, noi siamo "figlie e figli di D**", siamo tue sorelle e fratelli, a noi il regno spetta per diritto.
Ma non è quello che dici tu nella parabola, Gesù mio.Ascoltiamo quello che ci dici. Mt 21,33-43"Gesù disse ai capi dei sacerdoti e agli anziani del popolo: «Ascoltate un’altra parabola: c’era un uomo, che possedeva un terreno e vi piantò una vigna. La circondò con una siepe, vi scavò una buca per il torchio e costruì una torre. La diede in affitto a dei contadini e se ne andò lontano.
Quando arrivò il tempo di raccogliere i frutti, mandò i suoi servi dai contadini a ritirare il raccolto. …

Poesia, a 11 anni dalla morte di mia moglie...

Immagine
... e per tutti i nuovi anni che mi e ci vivono.
ciao r

Fare il bene e non il male...

Immagine
... è fare il tuo amore, Signore.

Amarti è il segno del tuo amore, Signore, nostra Eternità amante, Innamorata. 
Ma "Amarti" significa "amare l'altra / l'altro che ha bisogno" di me e del mio amore. "Amarti" è sempre e soltanto il frutto dell'amore che sappiamo scambiarci e siamo in grado di donare a chi ne ha bisogno, a chi è ferita, ferito e cerca il nostro farci prossimo e prenderci cura dell'altra, dell'altro.
Allora, questo agire verso chi è altra vita da me, questo è il nostro "fare la tua volontà", è questo andare a zappare la vigna, come dice Gesù, tuo Figlio, nel suo Vangelo.
Qui è tutta la tua Parola. 
Ascoltiamoti in Gesù.

Mt 21,28-32
"Gesù disse ai capi dei sacerdoti e agli anziani del popolo: «Che ve ne pare? Un uomo aveva due figli. Si rivolse al primo e disse: “Figlio, oggi va’ a lavorare nella vigna”. Ed egli rispose: “Non ne ho voglia”. Ma poi si pentì e vi andò. Si rivolse al secondo e disse lo stesso. Ed egl…

Le priorità dell'amore...

Immagine
... sono la Presenza di D**.
Diciamo la verità, Gesù, è dura.«Il regno dei cieli è simile a un padrone di casa che uscì...»Il regno dei cieli, e non D** che tu chiami Padre, e noi Genitore e Santità Altissima.
Il regno dei cieli.Il regno dei cieli, quindi, è ciò che rovescia e cambia le logiche del mondo umano, è quel luogo d'amore dove si è sempre in tempo per... e, perciò, dove non conta il lavoro che si è fatto, ma conta soltanto di essere stati chiamati a farlo.Sembra la famosa "predestinazione" (troverai la tua strada, quella che D** ti chiede di fare, anche se ti sei perduto e non sai dove stai andando; anzi, è la condizione migliore).Eppure non mi sembra così. Se non altro perché in piazza bisogna andarci, ma poi, comunque, bisogna pure andare a lavorare, anche se per poco.
Perchè il tempo a noi sembra poco, ma per D** Padre e Genitore ce n'è sempre abbastanza; purchè si scelga di lasciarlo fare, purché si lasci la propria vita fino a quel punto sprecata nelle …

Il perdono è di D**...

Immagine
...perché D** è Potenza ad amare.
Siamo invitati da te a essere perfetti come il Padre, che è nei cieli. Ci dici che dobbiamo essere perdono, cioé amore. Un amore che accoglie gli errori delle persone attorno a noi, così come accoglie i nostri errori.Ma noi siamo in terra, Gesù, e noi abbiamo troppo spesso grandi difficoltà a essere soltanto amore.Ma tu lo sai, e questa parabola ci insegna che sull'amore e sul perdono dobbiamo partire da noi stessi, e non dagli altri.Se ci amiamo davvero, allora - davvero - possiamo amare anche le persone attorno a noi.Ascoltiamo la tua voce.  Mt 18,21-35 "Pietro si avvicinò a Gesù e gli disse: «Signore, se il mio fratello commette colpe contro di me, quante volte dovrò perdonargli? Fino a sette volte?». E Gesù gli rispose: «Non ti dico fino a sette volte, ma fino a settanta volte sette.
Per questo, il regno dei cieli è simile a un re che volle regolare i conti con i suoi servi. Aveva cominciato a regolare i conti, quando gli fu presentato un ta…

in Gesù e con Gesù...

Immagine
… la comunione – e la comunità – è sempre perdono.
Oggi ci dai istruzione sulla comunità. Gesù.Ci dici il come del fatto di stare insieme nel tuo nome e nel tuo amore.Ci racconti alcune cose delle Comunità che vivono nel tuo nome e con/per la tua Parola.Al centro c’è una tua frase famosa, che ci è servita, anche, per coprire molti nostri errori. E molte colpe verso la Comunione tra di noi umani e con te. «Tutto quello che legherete sulla terra sarà legato in cielo, e tutto quello che scioglierete sulla terra sarà sciolto in cielo»Bisogna cercare di ascoltarti, dobbiamo fare silenzio per ascoltare la tua voce che ci parla di come si ama, di come D** è soltanto amore nella sua natura eterna e inviolabile. Dobbiamo essere silenzio per ascoltare il tuo amore che ci suona, che suona noi dentro di noi, tutte le sue armonie e i suoi ritmi.Ascoltiamo.
Mt 18, 15-20 «Se il tuo fratello commetterà una colpa contro di te, va’ e ammoniscilo fra te e lui solo; se ti ascolterà, avrai guadagnato il tuo …