La strada, l'attesa ...


... e il Messia arrivato, che arriva.





Tu ci battezzi in Spirito e Fuoco.
Non sembra, ma è così. Tu accendi un fuoco ogni volta nuovo di zecca e ogni volta sempre più divorante.
E più il tuo fuoco s'accende e più diventa impossibile spegnerlo, e sempre più il tuo fuoco si diffonde e accende altri fuochi imprevedibili, piccoli o grandi non importa. Sempre attivi e pieni di frutti e di calore.

Ma stavolta non sei tu a dirci queste cose, ma è Giovanni, quello che battezza, è lui che ci parla di te.






Lc 3,10-18
"Le folle interrogavano Giovanni, dicendo: «Che cosa dobbiamo fare?». Rispondeva loro: «Chi ha due tuniche, ne dia a chi non ne ha, e chi ha da mangiare, faccia altrettanto». Vennero anche dei pubblicani a farsi battezzare e gli chiesero: «Maestro, che cosa dobbiamo fare?». Ed egli disse loro: «Non esigete nulla di più di quanto vi è stato fissato».
Lo interrogavano anche alcuni soldati: «E noi, che cosa dobbiamo fare?». Rispose loro: «Non maltrattate e non estorcete niente a nessuno; accontentatevi delle vostre paghe».
Poiché il popolo era in attesa e tutti, riguardo a Giovanni, si domandavano in cuor loro se non fosse lui il Cristo, Giovanni rispose a tutti dicendo: «Io vi battezzo con acqua; ma viene colui che è più forte di me, a cui non sono degno di slegare i lacci dei sandali. Egli vi battezzerà in Spirito Santo e fuoco. Tiene in mano la pala per pulire la sua aia e per raccogliere il frumento nel suo granaio; ma brucerà la paglia con un fuoco inestinguibile».
Con molte altre esortazioni Giovanni evangelizzava il popolo".






Giovanni ha una buona notizia da dare, una sola: Stai arrivando e occorre tenersi pronti.
Dobbiamo spianare le strade dei nostri cuori e aprire pianure al tuo arrivo nei nostri ventri e nelle nostre menti.
E il modo è semplice.
Se hai due tuniche una dalla a chi non ne ha. Se riscuoti tasse prendi solo il dovuto e nulla di più, come se sei un soldato contentati della tua paga senza usare la tua forza e il tuo potere per diventare ricco, o solo per aumentare il tuo potere.
Così si spiana la strada al Messia che arriva.
Soltanto così, perché la legge è l'amore.
 







Così ci hai chiarito tu, Gesù, quel Messia inatteso e strano che Giovanni aspettava, annunciava e non prevedeva ("Ma sei tu quello che deve venire o..:" manda a chiedere a Gesù un Giovanni imprigionato da Erode).
Questa legge che tu ribadirai fino alla fine, è l'unica regola che reggeva anche Giovanni il Battista.
Perché l'arrivo della Parola di D** è sempre qualcosa che provoca incendi, perché D**, il nostro D** tua genitore, Gesù, è un fuoco divorante.
Il peccato e il male, e che lascia vivi solo l'amore e la vita.





ciao r

















Commenti

Post popolari in questo blog

Magnanimità e speranza: Gesù

L'amore è il regno dei cieli...

Il perdono è di D**...