Il primo petalo del comando





"In quel tempo, Gesù disse ai suoi discepoli:
«Come il Padre ha amato me, anche io ho amato voi. Rimanete nel mio amore. Se osserverete i miei comandamenti, rimarrete nel mio amore, come io ho osservato i comandamenti del Padre mio e rimango nel suo amore. Vi ho detto queste cose perché la mia gioia sia in voi e la vostra gioia sia piena.
Questo è il mio comandamento: che vi amiate gli uni gli altri come io ho amato voi. Nessuno ha un amore più grande di questo: dare la sua vita per i propri amici. Voi siete miei amici, se fate ciò che io vi comando. Non vi chiamo più servi, perché il servo non sa quello che fa il suo padrone; ma vi ho chiamato amici, perché tutto ciò che ho udito dal Padre mio l’ho fatto conoscere a voi.
Non voi avete scelto me, ma io ho scelto voi e vi ho costituiti perché andiate e portiate frutto e il vostro frutto rimanga; perché tutto quello che chiederete al Padre nel mio nome, ve lo conceda. Questo vi comando: che vi amiate gli uni gli altri»." (Gv 15,9-17)







Tu ci fai vedere Dio. Gesù, mio Re, tu ci fai vedere il Santo Volto di Dio, l'Eterno Bene. E ce lo mostri  nelle tue parole e nella tua vita.
E poi ci chiedi una sola cosa: fare tra di noi come tu hai fatto tra di noi. Amandoci "come" tu ci hai amato e ci ami.
Gesù mio, le nostre città, tu lo vedi, sono piene del tuo amore ma sono anche gonfie del nostro odio e ferite dalla nostra cattiveria. Cerchiamo il tuo amore e spesso non lo troviamo, ma perché non sappiamo cercarlo e, talvolta, neppure vogliamo cercarlo.
Il tuo amore è facile e tu sei facile, come il tuo amore.
Il tuo amore è come quel fiore di campo che neanche Salomone ... un fiore di campo ...
... bellissimo e profumato e nutriente ed inebriante, un fiore di campo che ci chiede di lasciarci amare da te e di fare tesoro di tutto quest'amore che riceviamo ogni giorno da te nel solo modo in cui il tuo amore può essere conservato e nascosto: perdendolo e donandolo totalmente agli altri.
Come un fiore di campo, appunto.
Ecco, Gesù mio, la prima lezione del tuo amore è nel fatto del suo essere un amore prodigo.
Si regala per farsi regalare.
Perchè Dio è così ricco da regalarsi totalmente e ritrovarsi più ricco di prima e desidera che noi facciamo come fa lui.
Diventare prodighi in amore e donarci totalmente, perderci completamente, fino a trovarci, in Dio e nel mondo, assai più ricchi di prima.
Il primo petalo del tuo essere un fiore di campo d'amore è che ci chiedi di diventare Dio: ci supplichi di fidarci di te e di donarci totalmente, perderci completamente nelle altre ed altri.
Ci proponi di diventare amore come ...


ciao r



Commenti

Post popolari in questo blog

Magnanimità e speranza: Gesù

L'amore è il regno dei cieli...

Il perdono è di D**...