03 febbraio 2011, giovedì della 4° settimana del tempo ordinario (anno dispari)

"In quel tempo, Gesù chiamò a sé i Dodici e prese a mandarli a due a due e dava loro potere sugli spiriti impuri. E ordinò loro di non prendere per il viaggio nient’altro che un bastone: né pane, né sacca, né denaro nella cintura; ma di calzare sandali e di non portare due tuniche.
E diceva loro: «Dovunque entriate in una casa, rimanetevi finché non sarete partiti di lì. Se in qualche luogo non vi accogliessero e non vi ascoltassero, andatevene e scuotete la polvere sotto i vostri piedi come testimonianza per loro».
Ed essi, partiti, proclamarono che la gente si convertisse, scacciavano molti demòni, ungevano con olio molti infermi e li guarivano." (Mc 6,7-13)










«Dovunque entriate in una casa, rimanetevi finché non sarete partiti di lì. Se in qualche luogo non vi accogliessero e non vi ascoltassero, andatevene e scuotete la polvere sotto i vostri piedi come testimonianza per loro».


Il tuo ordine.
Andare nelle case, di vita in vita, di esistenza in esistenza. Farci accogliere e se non ci accolgono andarcene, tranquilli. Testimoniando contro chi non ci accoglie perché non si rifiuta l'accoglienza a chi si presenta alla porta delle nostra casa inerme, senza aggredire e senza violenza alcuna, anzi con la proposta di arricchirci di doni che neppure immaginiamo.
Ecco, il tuo comando è semplice e netto.
Andare di vita in vita a far vivere, a aumentare la quantità di vita a disposizione, regalando vita alla vita.
Ecco, mio Re, a volte penso che non sempre lo abbiamo fatto.
Spesso penso che a volte lo abbiamo fatto, ma proprio quelle volte in cui siamo stati inermi in case altrui per portare te e la tua parola, proprio quelle volte, spesso, ci siamo respinti da soli.
Signore Gesù.
Dacci la luce che basta ad illuminare due foglie, dacci la pazienza di viaggiare nei pulmann con chi non ha automobile, dacci la forza per pedalare lungo le tue strade.
Gesù, donaci il tuo amore, che questo ci basta.
ciao
r

Commenti

Post popolari in questo blog

Magnanimità e speranza: Gesù

L'amore è il regno dei cieli...

Il perdono è di D**...