Tradire l'amare.

 
 
Passione Morte e Risurrezione di nostro Signore Gesù, il Cristo: memoria 2017 . il mercoledì santo.
 
 
 
 
 
... // ...
Mt 26,14-25
«In verità io vi dico: uno di voi mi tradirà».
 
 
 
 
... // ...
"Uno dei Dodici, chiamato Giuda Iscariòta, andò dai capi dei sacerdoti e disse: «Quanto volete darmi perché io ve lo consegni?». E quelli gli fissarono trenta monete d’argento. Da quel momento cercava l’occasione propizia per consegnare Gesù.
Il primo giorno degli Ázzimi, i discepoli si avvicinarono a Gesù e gli dissero: «Dove vuoi che prepariamo per te, perché tu possa mangiare la Pasqua?». Ed egli rispose: «Andate in città da un tale e ditegli: “Il Maestro dice: Il mio tempo è vicino; farò la Pasqua da te con i miei discepoli”». I discepoli fecero come aveva loro ordinato Gesù, e prepararono la Pasqua.
Venuta la sera, si mise a tavola con i Dodici. Mentre mangiavano, disse: «In verità io vi dico: uno di voi mi tradirà». Ed essi, profondamente rattristati, cominciarono ciascuno a domandargli: «Sono forse io, Signore?». Ed egli rispose: «Colui che ha messo con me la mano nel piatto, è quello che mi tradirà. Il Figlio dell’uomo se ne va, come sta scritto di lui; ma guai a quell’uomo dal quale il Figlio dell’uomo viene tradito! Meglio per quell’uomo se non fosse mai nato!». Giuda, il traditore, disse: «Rabbì, sono forse io?». Gli rispose: «Tu l’hai detto»."
... // ...



La tua consapevolezza del tradimento, Gesù, non lo rende meno amaro.
Che cos'è, infatti, tradire?
Significa perdere la speranza dell'amore e nelle nostre capacità di amare. Si ama ancora, certo, ma senza speranza, nel buio, nel freddo, nella desolazione della solitudine.
Allora questo amore senza speranza spinge ad agire, a forzare la realtà, a portare avanti qualcosa dove si vede un fantasma, un'ombra, di quella speranza che nutriva il nostro amore reciproco.
Ed è tradimento: chi ama si trova mandato via da casa sua, si vede messo fuori di casa, al buio e al freddo, sente il gelo e la morte.
Per questo amare significa fedeltà e obbedienza. Perché nessuna persona deve trovarsi buttata fuori dalla vita perché chi l'amava ha perso speranza nel loro amore.



Ma tu sei Gesù, Sposo e Amore, Signore e D**.
E ci ami con tutto l'amore eterno e presente della Potenza.
Così tu, ogni giorno e ogni istante, aiuti i nostri amori così fragili e, troppo spesso, così spaventati dalla disperazione di nostro fratello Giuda, figlio di Simone Iscariota.




Tu Gesù ci aiuti a vivere nella tua speranza, la speranza del Signore d'Amore.
Ci abiti e ci vivi della tua fedeltà e obbedienza: questo tuo amarci che risorge sempre dalle croci in cui tentiamo di inchiodarlo.
Amore, Gesù.

ciao r
 
 

Commenti

Post popolari in questo blog

Magnanimità e speranza: Gesù

Lazzaro e noi; la metafora...

Il perdono è di D**...