Il tempo compiuto. 1° domenica di quaresima

I tuoi quaranta giorni, il tuo annuncio.

 


Gesù.
Il tuo Marco, con la sua reticenza e la sua essenzialità, col suo pudore, mette in luce la radicale novità del tuo inizio.
Tu inizi il tuo cammino e parli del presente, parli di noi, adesso.
Non parli del futuro, non annunci un tempo che verrà, ma parli di oggi, di adesso, parli del fatto che "adesso" il tempo è compiuto.
E lo puoi fare con libertà perché ti sei confrontato con la tentazione. Ti sei lasciato sedurre dalle scappattoie e dalle scuse e le hai trovate deboli. Così ti sei armato d'amore e pazienza e sei andato in giro ad annunciare che oggi è la vita.
Nel deserto ti sei confrontato con la molteplicità delle vite e con tutta l'amarezza della divisione.
Hai vinto perché Dio è con te, perché Dio è amore che ti ama.




Mc 1,12-15

"Lo Spirito sospinse Gesù nel deserto e nel deserto rimase quaranta giorni, tentato da Satana. Stava con le bestie selvatiche e gli angeli lo servivano.
Dopo che Giovanni fu arrestato, Gesù andò nella Galilea, proclamando il vangelo di Dio, e diceva: «Il tempo è compiuto e il regno di Dio è vicino; convertitevi e credete nel Vangelo»."





"Il tempo è compiuto", non c'è un domani da aspettare. Oggi è Dio qui, vicino a noi, oggi è il tempo della salvezza, non domani chissà dove. Oggi, qui, ora.
Tu sei il regno di Dio, sei quel regno che non è più qui che là, che non sta più vicino a chi dice "A" piuttosto che a chi dice "B".
Tu sei quel regno di Dio che non giudica, infatti non è venuto per giudicare, ma salva.
Tu sei venuto per amarci.
Questo tempo è compiuto. Il male del mondo non esiste più, il nostro male ha cessato di agire. Ma non perché noi siamo diventati "bravi" all'improvviso. No, non è per questo.
Ma perché abbiamo mutato direzione, ci siamo capovolti, abbiamo cambiato assetto, ci siamo fatti depurare dal tuo sorriso.
Convertirci, cambiare mente e cuore, mutare direzione. Vederci con i tuoi occhi, lasciarci guardare con i tuoi occhi in tutte le nostre miserie e nudità.
Convertirci significa occuparci di oggi e non di domani.
Convertirci significa sapere che cosa oggi si può fare, che cosa oggi dobbiamo abbandonare a te e alle tue mani d'amore.
Convertirci significa rinunciare al futuro, perché tu qui e ora, tu che adesso mi ami, tu che fai l'amore con me, tu che mi regali a chi vuoi, questo presente è l'unico futuro che mi interessa.
Ma convertirci siginifica anche affidarmi alla tua bella notizia.
Ma che cosa magnifica.
Mi converto perché mi lascio amare da te e credo, con ogni fibra del mio corpo-cuore, credo che tu mi ami e ascolto il tuo bellissimo annuncio che sei qui per amarmi.




Tu sei la vita e sei la vita che ci vive.

Non importa che Giovanni sia stato arrestato, non importa che i nostri fratelli e le nostre sorelle siano massacrate dai demoni sconfitti del passato che è già morto.
Importa che tu sei qui e sei il mio presente.
Importa che tu riempi d'eterno il mio tempo. Dove il mondo diviso dei satana è compiuto e non può vincere più.

Perché tu sei qui.
Tu Gesù, via verità e vita.
Tu.
Amore.




ciao r

Commenti

Post popolari in questo blog

Magnanimità e speranza: Gesù

L'amore è il regno dei cieli...

Il perdono è di D**...