Conoscere l'amore


Conoscerti?
 



Come faccio a conoscere il mio amore? come posso chiederti amore e dare amore? A te, proprio a te, amore mio.
C'è una poesia. L'ho trovata alla porta finestra sud del mio cuore, quella che si apre sul balcone a mare.
Come tutte le poesie quasi nulla mente e quasi tutto dice la verità.
Occorre distinguere il poco di bugie dal tanto di verità raccontate.
Occorre fare attenzione.
Come con te, amore mio.

ciao r




Percorrerti
e ogni volta rifarti da capo
iniziando alle tue radici,
dita di piedi lavate da baci e
distanziate una a una
con tocchi sottili profondi.

Attraversarti
far camminare un dito,
lungo il tuo fianco più molle e rotondo
dove sei femmina
e giungere in tempo a raccogliere le prime
gocce dell'acqua donna dei tuoi mari,
le quasi ferme lì, alla fonte delle nostre gioie.

Conquistarti
contando la lunghezza delle tue ciglia
con la corta diga delle mie e rabbrividire
ogni volta di timore allorché
mi carezzi gli occhi
con qualcuna delle nottate blu dei tuoi sguardi.

Ferirti
fino a intingere
le tue labbra di terra rossa
con le nuvole dei miei baci più forti
e ospitare le tue parole così
assaporandole, solo
scavandone il gusto
nel coraggio della tua bocca che apre.

Scoprirti
in quel muro che non conosco
coperto di piante che ignoro
pietre solo sbozzate di piante grasse,
graniti affioranti cheesewring
di parole forti e dolci lacrime
di una donna amata amante
solo un poco disperata,
solo nulla nuda di te.

Aspettare che vieni,
finalmente
liberatutti amore gioia,
incontenuta felicità di lacrime occhi,
e non saper che fare delle mani
se non tenerle a te,
al tuo cuore.

Amore
amore mio.



Commenti

Post popolari in questo blog

Magnanimità e speranza: Gesù

Lazzaro e noi; la metafora...

La parola e l'amore...