Poesia d'amore ... per "femminile plurale".


Come una meraviglia




Alle altezze dei cuori,
limpidamente e con gentilezza
le tue liete ferocie d'amore vanno
ad altezza di cuore
quasi a ogni passo di ragazza
come in un momento di quasar
luce che s'addensa e dipana
violenta improvvisa impossibile
in nuvole di quasi non essere
tempeste di Dio
vive e furiose
in occhi fanciulla
in colmi fianchi di ragazza.






























Aspetterò
come nelle tarde giornate di primavera
quando il caldo s'affaccia
quasi accecato
nei livori bianchi e indaco
dei cieli di Cagliari
appena viola di sole
e già pieni.




Aspetterò,
pieno di speranza
che la luce del tuo più piccolo quasar
arrivi
veloce bambina
a bruciarmi in un soffio di vento,
totem parole di
tempeste fiamme e desideri tifoni
io,
gonfia di te dei tuoi respiri
e di tutti i tuoi pani d'uva e vini a tazze
così
che si riempia la mia vita
di azioni passioni,
finalmente
roccia vivente di te,
ventre appesa
a quei fuochi di cielo che tempestano
le nostre ciglia
e i nostri sorriderci
di tutte le tue complicità,
queste carezze
capaci
di farci fare amori.




ciao r

Commenti

Post popolari in questo blog

Magnanimità e speranza: Gesù

L'amore è il regno dei cieli...

Il perdono è di D**...