A/traverso. parlando d'amore




Gesù, Sposo, tu sai cosa sta succedendo in questi giorni.
Da queste vicende nasce questa poesia. È solo una poesia, solo una piccola testimone d'accordo, ma veritiera e vivace come una bambina. Per questo la mando.
Si tratta d'amore, appunto e tu sai.
Accompagnati Gesù e accompagna al tuo amore chiunque legga questa poesia con gioia.

ciao r




 In attesa dell'otto marzo 2013 _ 1°




Narrazioni.



Narrazioni dell'alba quando i colori del freddo
accarezzano di blu l'ultima notte
per ingolosire il giorno ad aprirsi di luce

narrazioni di tramonti dopo i rossi dell'estate
allorché le selvagge tinture rosa dei tempi freddi
a primavera
si fanno incertezze di sere vespertine
che s'ascoltano timide di rossi 
in cerca 
di carni altre,
ignote sorelle.

Narrazioni di fiori
rose e mimose offerte,
esposte alle brutalità del vento,
alle sue carezze rudi e tenere
alle sue seti femmine
ai suoi gesti coraggiosi
ai suoi darsi maschili, senza misura.

Racconti di fragranze
che vanno veloci e tenui in ampi gesti d'aria
verso il sale delle danze di senso
per farsi balletti forti e armonici
di tutti i profumi delle vite,
quelle esistenze minori e maggiori
irresistibili 
in tutti i corpi dati alle nostre carni
anche sbagliati, forse, 
anche legati
anche storti 
ai nostri occhi chiusi
alle nostre mani serrate
ai nostri cuori di pietra
ma delicati e belli
come un arco di nureyev
vissuto vivo
da tutti gli innumerevoli amori plurali 
di Dio,
incomprensibile padre,
la madre.




ciao r

Commenti

Post popolari in questo blog

Magnanimità e speranza: Gesù

Lazzaro e noi; la metafora...

Il perdono è di D**...