La fedeltà è l'amore. È il corpo, l'amore.



Corpi di fedeltà.

Perché c'è un problema, mio Re, e devo parlartene in pubblico.
C'è l'amore. L'amore fa problema. A noi, fa problema, non a te.
Gesù, Sposo e Re, felicità ed amicizia mia, per te l'amore non ha segreti e nulla dell'amore ti scandalizza (le sono perdonati i suoi molti peccati perché molto ha amato ... e non hai aggiunto 'anche se in modo sbagliato').
Quando si ama si ama sempre nel modo giusto.
A questo ho pensato, Signore Gesù, quando ho cercato di capire il tuo Vangelo di oggi.




"In quel tempo, Gesù diceva ai discepoli: «Fatevi degli amici con la ricchezza disonesta, perché, quando questa verrà a mancare, essi vi accolgano nelle dimore eterne.
Chi è fedele in cose di poco conto, è fedele anche in cose importanti; e chi è disonesto in cose di poco conto, è disonesto anche in cose importanti. Se dunque non siete stati fedeli nella ricchezza disonesta, chi vi affiderà quella vera? E se non siete stati fedeli nella ricchezza altrui, chi vi darà la vostra?
Nessun servitore può servire due padroni, perché o odierà l’uno e amerà l’altro, oppure si affezionerà all’uno e disprezzerà l’altro. Non potete servire Dio e la ricchezza».
I farisei, che erano attaccati al denaro, ascoltavano tutte queste cose e si facevano beffe di lui. Egli disse loro: «Voi siete quelli che si ritengono giusti davanti agli uomini, ma Dio conosce i vostri cuori: ciò che fra gli uomini viene esaltato, davanti a Dio è cosa abominevole»." Lc 16,9-15




Tu sorridi, mio amore, ed aspetti di veder scritto quello che tu sai già essere nel mio cuore, e brucia.

 
Attimo d'amore
lento grido arcuarsi del corpo,
tutti i tagli delle tue carezze,
soffice terra inchiodata ai tuoi occhi,
brusco rilassare nel tuo affilarmi a corda,
dura felicità delle tue ferite
 ...
e questo sorriso a due.

Attimo d'amore, e poi
il pianto per
dolore dato e preso
sofferenza costretto e scelta,
pianto per
l'amore dato e non dato
tutti i corpi non abbracciati contro il deserto
tutte le offese non sciolte nel battere d'una carezza.

Fiore d'amore,
che crescerà in foreste e giungle
di lacrime belle a due a due,
sorriso di entrambi,
quando verrà il tuo arrivo
nascosto
dietro le nuvole dei nostri mali
dentro i nembi dei nostri peccati
e troveremo te in te:
quel molto amore
che si fa per dono e si dà
regalo d'amore: sciogliere
piaghe di bugiarde ricchezze
in lieti giochi,
offerte dei nostri corpi ai tuoi giocare
insieme entrambi
in tanti improvvisi
 ...

attimo d'amore.

: è l'Eterno.


 


Perché non esiste altra falsa ricchezza che negare l'amore che cresce nelle nostre vite e nei nostri corpi e nella scoperta, dolorosa, della bellezza di farsi dono, dono incompreso ed inaccettato, dono di un attimo che brucia l'Eterno. La tua Croce, l'unico dono.
Gesù salvaci dalle false ricchezze bugiarde e dacci la tua unica ricchezza:
Dio, l'Amore.

ciao r



Commenti

Post popolari in questo blog

Magnanimità e speranza: Gesù

Lazzaro e noi; la metafora...

Il perdono è di D**...