22 novembre 2011, martedì della XXXIV settimana del tempo ordinario

"In quel tempo, mentre alcuni parlavano del tempio, che era ornato di belle pietre e di doni votivi, Gesù disse: «Verranno giorni nei quali, di quello che vedete, non sarà lasciata pietra su pietra che non sarà distrutta». 
Gli domandarono: «Maestro, quando dunque accadranno queste cose e quale sarà il segno, quando esse staranno per accadere?». Rispose: «Badate di non lasciarvi ingannare. Molti infatti verranno nel mio nome dicendo: “Sono io”, e: “Il tempo è vicino”. Non andate dietro a loro! Quando sentirete di guerre e di rivoluzioni, non vi terrorizzate, perché prima devono avvenire queste cose, ma non è subito la fine».
Poi diceva loro: «Si solleverà nazione contro nazione e regno contro regno, e vi saranno in diversi luoghi terremoti, carestie e pestilenze; vi saranno anche fatti terrificanti e segni grandiosi dal cielo."  (Lc 21,5-11) 














«Badate di non lasciarvi ingannare. Molti infatti verranno nel mio nome dicendo: “Sono io”, e: “Il tempo è vicino”. Non andate dietro a loro!».




Mio Re, aiutaci a fidarci solo di te e della tua chiesa. Aiutaci a non sbandare, a non lasciarci affascinare da qualsiasi proclamatore di miracoli. Solo tu sei l'Amore che ha vinto e che dona la vita. Fai che noi restiamo con te, nel corpo vivente della vita, qualunque cosa succeda.
Perché, qualunque cosa succeda, noi possiamo testimoniare la grandezza del tuo amore e la gloria della tua vittoria. La Santità stessa del Nome di Dio.
E così possiamo proclamare il Suo Regno.




ciao
r

Commenti

Post popolari in questo blog

Magnanimità e speranza: Gesù

L'amore è il regno dei cieli...

Il perdono è di D**...