21 novembre 2011, lunedì della XXXIV settimana del tempo ordinario

"In quel tempo, Gesù, alzàti gli occhi, vide i ricchi che gettavano le loro offerte nel tesoro del tempio. 
Vide anche una vedova povera, che vi gettava due monetine, e disse: «In verità vi dico: questa vedova, così povera, ha gettato più di tutti. Tutti costoro, infatti, hanno gettato come offerta parte del loro superfluo. Ella invece, nella sua miseria, ha gettato tutto quello che aveva per vivere»." (Lc 21,1-4) 
















«Ella invece, nella sua miseria, ha gettato tutto quello che aveva per vivere».




Mio Re, Gesù Signore, anche tu nella tua ricchezza ci hai dato tutto quello che avevi per vivere. E non "tutto quello che avevi per vivere come uomo ed umano", ma tutto quello che avevi per vivere in quanto Dio.
Ci hai dato tutto il tuo amore.
Amico mio, vorrei prendere esempio da te e farmi forte del tuo amore. Vorrei amarti con il tuo amore.
Ma, qui ed ora, non mi è ancora possibile e non ci riesco ancora.
Così ti offro la mia vita.
Come vedi, mio Re, non è povera nel senso della tua vedova. Ho ancora troppo superfluo da dare. 
Eppure sto cercando di orientarla tutta verso di te, mio Re Sposo, e di farne qualcosa che solo tu puoi bere e di cui solo tu puoi nutrirti. E quindi "le vedove e gli orfani" in cui tu vivi e di cui ti compiaci, sopratutto quando imparano anche a pregare insieme a te ed a lasciarti spazio nella loro vita. Povera per noi, ricchissima per te perché nella preghiera insieme a te si fa dimora sfarzosa e brillante di luce della Santissima Trinità Trionfante.
Mio Signore ed Amore, Gesù Re. 
Fammi come tu vuoi. 
Gesù mio, tu che sei il Signore della storia e l'unico vero protagonista della storia umana, facci diventare accoglienti per Dio Santissimo Uno e Trino, facci sue dimore sfarzose. 
Libere nel lusso dell'amore, aperte nel dispendio della gioia e della felicità. 
Con te per te in te, sempre.




ciao
r

Commenti

Post popolari in questo blog

Magnanimità e speranza: Gesù

Lazzaro e noi; la metafora...

La parola e l'amore...