16 settembre 2011, venerdì della XXIV settimana del tempo ordinario

"In quel tempo, Gesù se ne andava per città e villaggi, predicando e annunciando la buona notizia del regno di Dio. 
C’erano con lui i Dodici e alcune donne che erano state guarite da spiriti cattivi e da infermità: Maria, chiamata Maddalena, dalla quale erano usciti sette demòni; Giovanna, moglie di Cuza, amministratore di Erode; Susanna e molte altre, che li servivano con i loro beni."  (Lc 8,1-3) 



















"In quel tempo, Gesù se ne andava per città e villaggi, predicando e annunciando la buona notizia del regno di Dio. C’erano con lui ..."






Ecco, Gesù mio, devo essere sincero: questo pezzo di Luca mica l'ho capito bene. 
Ci sono molti altri punti dove la presenza di donne accanto a te è decisiva.
A samaritani ti fai annunciare da una donna, e neppure con una grande reputazione, a quanto dici tu; sotto la Croce ci sono solo donne a guardarti ed a dividere con te quella tua sofferenza; a quella donna adultera non rimproveri nulla, solo le dici di essere libera, di non peccare più; è una donna, Maria sorella di Lazzaro, che prendi come esempio per la scelta della "parte migliore, che non verrà tolta"; una donna, che ti profuma e ti orna di costosi unguenti, è l'esempio dell'amore gratuito, quell'amore nato dal dono di "molto amare" ed anche sbagliando, dono che porta con sé la scelta di Dio di perdonare molto; la tua Resurrezione la fai annunciare a delle donne e specialmente a Maria Maddalena, tua speciale apostola agli apostoli.
E allora? perché questo pezzettino così scarno di Luca? 
Quasi un scusa non cercata: "guarite da spiriti cattivi e da infermità" ... e quindi è per questo che ti seguivano, ma poi subito si smentisce perché scrive che c'è chi ti segue assistendoti con i suoi beni.
Ecco, io non lo so mio Re, non sono un esperto, e vado a "cuore", seguo gli odori ed i profumi che le narici del mio cuore riescono a sentire. 
Ecco, qui sento un profumo di privilegio d'amore. 
Hai voluto accanto a te donne, perché ti aiutassero a portare il peso del tuo amore nel mondo per noi umane e umani. Amandoci come tu le hai amate.
Una piccola nota, quasi per sbaglio, è quello che Luca ci ha voluto far sapere con questo versetto così misterioso.
La tua comunità girava "per città e villaggi", già all'origine scandalosa perché fatta di donne e di uomini che andavano e vivevano insieme a te, servendo il tuo progetto di libertà e d'amore.
Una comunità d'amore che continua, ancora, nella tua chiesa. Sopratutto quando ci liberiamo dai pesi del mondo e lasciamo parlare il tuo cuore che pulsa vivo dentro di noi. 


ciao
r


Commenti

Post popolari in questo blog

Magnanimità e speranza: Gesù

L'amore è il regno dei cieli...

Il perdono è di D**...