19 agosto 2011, venerdì della XX settimana del tempo ordinario



"In quel tempo, i farisei, avendo udito che Gesù aveva chiuso la bocca ai sadducèi, si riunirono insieme e uno di loro, un dottore della Legge, lo interrogò per metterlo alla prova: «Maestro, nella Legge, qual è il grande comandamento?». 
Gli rispose: «“Amerai il Signore tuo Dio con tutto il tuo cuore, con tutta la tua anima e con tutta la tua mente”. Questo è il grande e primo comandamento. Il secondo poi è simile a quello: “Amerai il tuo prossimo come te stesso”. Da questi due comandamenti dipendono tutta la Legge e i Profeti»." (Mt 22,34-40) 


















«“Amerai il Signore tuo Dio con tutto il tuo cuore, con tutta la tua anima e con tutta la tua mente”. Questo è il grande e primo comandamento. Il secondo poi è simile a quello: “Amerai il tuo prossimo come te stesso”. Da questi due comandamenti dipendono tutta la Legge e i Profeti».




Santo Santo Santo Tu Signore, Dio di ogni bellezza, Santo Santo Santo.
Tu che hai creato i cieli e le terre. 
Tu che hai manifestato ogni potenza nell'Amore di cui circondi le Tue creature e nel Silenzio amoroso di cui Ti circondi, Tu Santo Santo Santo.
Perché riveli il Tuo mistero a chi Ti ama.
Lo riveli nelle bellezze del mondo, nelle gioie del mondo, negli amori del mondo.
Tu, Signore, Dio di ogni vita, Ti fai vita in ogni umano.
Tu, luminoso e trasparente negli umani che si aprono ad accoglierti.
Tu, sotterraneo e nascosto in quelli che ti vogliono rifiutare.
Ma sempre Tu e solo Tu ci regali e ci fai regalare le bellezze, le gioie e gli amori.
Solo così possiamo conoscerTi, mio Dio. 
Solo negli amori umani che si manifestano come bellezze e gioie nei corpi e nelle storie umane. 
Perché il nostro amarci esiste solo come frutto e tralcio del Tuo amarci.
Solo il Tuo Amore. 
Solo Tu.
Santo Santo Santo.




ciao
r


Commenti

Post popolari in questo blog

Magnanimità e speranza: Gesù

L'amore è il regno dei cieli...

Il perdono è di D**...