21 giugno 2011, san Luigi Gonzaga

"In quel tempo, Gesù disse ai suoi discepoli: 
«Non date le cose sante ai cani e non gettate le vostre perle davanti ai porci, perché non le calpestino con le loro zampe e poi si voltino per sbranarvi.
Tutto quanto volete che gli uomini facciano a voi, anche voi fatelo a loro: questa infatti è la Legge e i Profeti.
Entrate per la porta stretta, perché larga è la porta e spaziosa la via che conduce alla perdizione, e molti sono quelli che vi entrano. Quanto stretta è la porta e angusta la via che conduce alla vita, e pochi sono quelli che la trovano!»."  (Mt 7,6.12-14) 
















«Quanto stretta è la porta e angusta la via che conduce alla vita, e pochi sono quelli che la trovano!».






Mio Re, non è vero. 
Cioè, è vero.
Tu, amore mio, sei l'unica porta che conduce alla vita. 
Tu sei la porta stretta. 
Ecco, forse trovare te è difficile, pure se la mia testimonianza invece dice che è facile trovarti. 
Basta chiamarti, gridare che ho bisogno della tua presenza e tu subito arrivi, con dieci o dodici legioni di cherubini, trionfante d'amore.
Ma forse sono stato fortunato, o qualcuna cui tu volevi bene mi ha raccomandato a te.
Ma porto la testimonianza di Teresa D'Avila.
La tua strada non è angusta, Gesù mio, ma è larga e spaziosa, è una strada comoda da fare. 
Trovi un sacco di amiche ed amici, hai moltissimi posti dove riposarti un poco, seduto vicino al tuo amore. La tua strada, mio Re Sposo, è la strada dell'amore ed anche se ci sono spine e sassi taglienti non hanno importanza, perché tu curi tutto. 
E ad uno verrebbe voglia di ferirsi apposta, per farsi curare da un così grande amante.
Ma forse se uno si distrae nel mondo allora non si accorge di te.
Perché il mondo è bello, ma è anche pieno di tristezza e di bruttezza. 
Sopratutto il mondo è pieno di idoli con cui ti vorremo sostituire. 
Ma l'amore non si può sostituire, mio Re. Si può solo perdere.
Gesù mio, una volta trovato te, una volta iniziata l'esperienza del tuo amore, della tua strada nell'amore, allora siamo vita nella vita e bellezza nella bellezza.
Amore con te, l'Amore.






ciao
r



Commenti

Post popolari in questo blog

Magnanimità e speranza: Gesù

Lazzaro e noi; la metafora...

La parola e l'amore...