20 giugno 2011, lunedì della XII settimana del tempo ordinario

"In quel tempo, Gesù disse ai suoi discepoli:
«Non giudicate, per non essere giudicati; perché con il giudizio con il quale giudicate sarete giudicati voi e con la misura con la quale misurate sarà misurato a voi.
Perché guardi la pagliuzza che è nell’occhio del tuo fratello, e non ti accorgi della trave che è nel tuo occhio? O come dirai al tuo fratello: “Lascia che tolga la pagliuzza dal tuo occhio”, mentre nel tuo occhio c’è la trave? Ipocrita! Togli prima la trave dal tuo occhio e allora ci vedrai bene per togliere la pagliuzza dall’occhio del tuo fratello»." (Mt 7,1-5)










«Non giudicate, per non essere giudicati; perché con il giudizio con il quale giudicate sarete giudicati voi e con la misura con la quale misurate sarà misurato a voi».



Salva, mio Signore, le nostre vite. Salvale dall'invidia, dall'odio, dall'indifferenza. Salvale dalla violenza delle doppie misure, qualcuna per me ed i miei amici e le altre, le più dure ed amare, per quelli che odio e disprezzo.
Rendici capaci di essere portatori innamorati della volontà del Padre e della tua volontà, grazie all'aiuto dello Spirito Santo che guida i nostri cuori ed i nostri corpi dentro la strada della tua vita.
La libertà dell'amore.



ciao
r

Commenti

Post popolari in questo blog

Magnanimità e speranza: Gesù

Lazzaro e noi; la metafora...

Il perdono è di D**...