28 maggio 2011, sabato della 5° settimana di Pasqua

"In quel tempo, disse Gesù ai suoi discepoli:
«Se il mondo vi odia, sappiate che prima di voi ha odiato me. Se foste del mondo, il mondo amerebbe ciò che è suo; poiché invece non siete del mondo, ma vi ho scelti io dal mondo, per questo il mondo vi odia.
Ricordatevi della parola che io vi ho detto: “Un servo non è più grande del suo padrone”. Se hanno perseguitato me, perseguiteranno anche voi; se hanno osservato la mia parola, osserveranno anche la vostra. Ma faranno a voi tutto questo a causa del mio nome, perché non conoscono colui che mi ha mandato»."



















«Se foste del mondo, il mondo amerebbe ciò che è suo; poiché invece non siete del mondo, ma vi ho scelti io dal mondo, per questo il mondo vi odia».




Siamo tuoi, Signore Gesù, siamo tuoi e non siamo del mondo.
Facci capaci di questo tuo amore, rendici abili a farlo vivere nel mondo, dove siamo vivi solo perché siamo tuoi e perché tu viva in noi; contro i dolori e le bugie del mondo siamo tuoi, perché testimoniamo, vivendo, il tuo grande amore e la tua vittoria dentro di noi. 


ciao
r



Commenti

Post popolari in questo blog

Magnanimità e speranza: Gesù

L'amore è il regno dei cieli...

Il perdono è di D**...